E’ questo il podio dell’estate 2017 per la nuova Guida Blu di Legambiente e Touring club italiano, che quest’anno porta con se anche qualche novità a cominciare dalla scelta di premiare i comprensori turistici (100 quelli messi in fila in questa edizione) e non soltanto i Comuni con le ‘storiche’ vele.

La Sardegna è la regione più premiata con le cinque vele nell’ambito dell’iniziativa “Il mare più bello 2017, la Guida di Legambiente e Touring Club Italiano”, giunta alla diciassettesima edizione. A guidare la classifica dei comprensori turistici, il litorale di Chia – a sud della Sardegna – che interessa l’area del comune di Domus de Maria in provincia di Cagliari. La Maremma Toscana al secondo posto con Castiglione della Pescaia come miglior comune, seguito da Scarlino, Marina di Grosseto e Follonica in provincia di Grosseto e al terzo svetta la provincia di Nuoro sulla costa occidentale della Sardegna, che ha come miglior comune quello di Posada, seguito da Siniscola. Nella graduatoria anche il Litorale di Baunei (sulla costa orientale sarda), la Planargia (il litorale del comune di Bosa), la Gallura e l’Arcipelago La Maddalena. Anche quest’anno la Guida dedica una sezione alle località regine del turismo lacustre. Nella classifica dei comprensori lacustri a cinque vele svetta al primo posto il Lago di Molveno (Tn), seguito da Lago di Fie’ (Bz) e dal Lago di Monticolo (Bz), tutti in Trentino Alto Adige. Seguono in graduatoria il Lago del Mis in Veneto, il Lago dell’Accesa (Toscana) e il lago di Avigliana Grande (in Piemonte). I comprensori raccolti nella guida sono stati individuati sulla base dei dati raccolti da Legambiente sulle caratteristiche delle qualià ambientali e di quelle dei servizi ricettivi. I dati sono stati integrati dalle valutazioni espresse dai circoli locali e dall’equipaggio di Goletta Verde.

Fonte: Rainews.it